Wiki Pc

8 consigli per navigare senza rischi su internet

8 consigli per navigare senza rischi su internet
Se ti è piaciuto l'articolo condividilo!
TwitterFacebookPin It

Navigare su internet, spesso, può rivelarsi un’operazione intricata come destreggiarsi in una giungla. La ricerca di determinate parole chiave può condurre a risultati affatto pertinenti ed entrare in determinati siti si rivela persino fatale per il nostro computer. Quante volte, tentando di chiudere un fastidioso banner pubblicitario che lampeggia in stile casinò, si scaricano invece dei virus? Per non parlare dell’inserimento dei dati personali in aree non protette con tutte le conseguenze del caso.

8 consigli per navigare senza rischi su internet

1) Navigazione privata

Per navigare in incognito, basta cliccare sull’icona corrispondente del proprio browser. In tale maniera, potrete girare per il web in modo completamente anonimo, senza che il browser memorizzi dati, siti visitati e cookie. In alternativa, potete usare una VPN ovvero Virtual Private Network.

Si tratta di vere e proprie reti che nascondono e cifrano la connessione e l’indirizzo IP. Esistono VPN gratis, integrate ad antivirus, che vi rendono totalmente invisibili, consentendovi di navigare anche su più pagine per mezzo di server specifici.

2) Cambio delle password

Vi è mai capitato di visualizzare il vostro accesso a un sito pur non avendolo fatto di recente?

Questo potrebbe significare che un hacker è riuscito a scoprire le vostre credenziali e la vostra password, guadagnandosi la possibilità di fare tutte le operazioni che di solito fate voi, dal pubblicare contenuti su Facebook a intervenire sul vostro conto bancario (anche se, solitamente, l’home banking prevede anche l’inserimento di numeri diversi di volta in volta per mezzo di una chiavetta in vostro possesso).

In quest’ultimo caso, la situazione necessita di un intervento immediato. Utilizzate sempre password elaborate, più difficili da hackerare e cambiatele spesso per non dare tempo, a questi pirati del web, di entrarne in possesso.

3) Impostare limitazioni per i social network

Chi si registra sui social network, solitamente, tende a condividere di tutto: dal luogo in cui vive alle foto personali (anche di minori, talvolta). Se non si presta la dovuta attenzione, il rischio che si corre è di mostrare tutto questo anche a malintenzionati, che potrebbero utilizzare determinati dati sensibili per mettere in atto, nel migliore dei casi, vere e proprie truffe informatiche.

Bastano pochi secondi per andare nelle impostazioni del social su cui si è registrati e limitare l’accesso al proprio profilo solo alla cerchia degli amici (strumenti e impostazioni sulla privacy di base su Facebook).

4) Link

Se avete un minimo di esperienza di navigazione nel web, saprete certamente che non si deve cliccare su tutti i link a casaccio, specie se contenuti in una mail sospetta. Una volta aperto il link sbagliato, si apre una sorta di Vaso di Pandora o, forse, è meglio dire un Cavallo di Troia che contiene malware, virus e simili.

Una delle truffe più utilizzate, riguarda false mail provenienti da sedicenti istituti di credito che vi informano che la vostra carta prepagata o di credito sta scadendo, o è soggetta ad un blocco: cliccando sul link proposto e inserendo i vostri dati, la situazione si risolverà automaticamente.

Invece, questi malfattori acquisiranno dati sensibili che non vanno mai divulgati, se non sul sito ufficiale della vostra banca. Meglio fare una telefonata per verificare la validità di tali mail e, nel caso, denunciare la cosa alle autorità competenti.

5) Wi-Fi pubblico

Se navigate anche fuori casa, potreste essere tentati di sfruttare wi-fi pubblici presenti in determinate zone o persino in strutture quali hotel e ristoranti.

Non ci sarebbe nulla di male, se non che qualche malintenzionato potrebbe utilizzarle a sua volta per carpire i vostri dati. Evitate di effettuare l’accesso a siti personali con user e password, in questi casi, oppure, se non potete proprio farne a meno, usate la connessione del vostro operatore telefonico, anche se spendete di più o la qualità non è delle migliori. Ne guadagnerete in sicurezza.

6) Effettuare il logout

In molti luoghi di lavoro, come negli internet point, i computer sono spesso condivisi da più persone ed è sicuramente buona norma disconnettersi da siti o aree protette effettuando il logout, per evitare che qualcuno possa entrarvi senza permesso.

Lo stesso vale per la navigazione con il proprio account Google, ad esempio: meglio non rimanere connessi, lasciando così traccia della cronologia.

7) Cancellare i cookie

I cookie consentono ai siti che visitiamo di “spiarci“, letteralmente, per poi propinarci annunci pubblicitari che siano in linea con le nostre ricerche più frequenti. Disabilitandoli, potremo evitare questo spiacevole fenomeno che lede la privacy e bastano pochi click nelle impostazioni del browser.

8) App e aggiornamenti

Ogni volta che si scarica un’app sul cellulare, si dà automaticamente il consenso a una serie di dati personali, compresa la posizione attuale sul GPS. Controllate sempre con attenzione cosa comporta installare sul vostro smartphone l’applicazione all’ultimo grido che consente di fare bellissime foto, e verificate spesso la presenza di aggiornamenti. Alcune patch, infatti, sono pensate apposta per proteggervi maggiormente da intrusioni esterne.

Se ti è piaciuto l'articolo condividilo!
TwitterFacebookPin It
Maestri Simone
Ciao a tutti mi chiamo Simone e gestisco questo blog, Spero che vi piaccia e che troverete i miei articoli interessanti e utili. Se avete bisogno di qualche consiglio e informazioni su come usare il PC, oppure su come scegliere un notebook potete contattarmi tramite Google+ o Facebook
https://s-m-webblog.com