I 5 migliori servizi per creare app senza saper programmare

Da quando l’innovazione tecnologica ha invaso la nostra quotidianità è impensabile oramai farne a meno, soprattutto quando si tratta di utilizzare alcune applicazioni per lo svolgimento di attività lavorative, che sia un blog, un sito o per l’impiego di qualunque altra finalità, poco importa perché oggi è possibile creare app senza saper programmare.

I 5 migliori servizi per creare app senza saper programmareProprio così…Se fino a qualche tempo fa occorreva contattare un esperto di informatica, oggi le cose sono leggermente cambiate. E’ possibile anche da soli realizzare delle app per le proprie attività o magari per passatempo senza avere la benchè minima conoscenza di linguaggi di programmazione come Java.

Grazie all’esperienza di www.mctechno.it, web agency specializzata nella realizzazione di siti web e applicazioni, vediamo quali sono i migliori servizi per creare app senza saper programmare.

I 5 migliori servizi per creare app senza saper programmare

1. Appery.io

Si tratta di un software adibito per realizzare app ed è compatibile sia per i sistemi iOS che Android. A detta di molti è uno dei migliori per perseguire l’obiettivo sopra menzionato. Visto e considerato che il builder viene direttamente eseguito nel cloud non c’è assolutamente bisogno di scaricare o installare alcun programma. C’è la possibilità di integrare diverse funzionalità, tuttavia alcune di esse sono a pagamento.

2. GoodBarber

amazon black friday

E’ un sito che permette di realizzare un’applicazione per iOS e smartphone Android, senza disporre di alcuna conoscenza del linguaggio di programmazione.

Tutti gli strumenti che il sito mette a disposizione sono molto facili da capire e l’utente si potrà così muovere liberamente per creare l’app che meglio preferisce ad un piccolo prezzo.

Gli step per poterla creare sono i seguenti:

  • Contenuto;
  • Design;
  • Audience;
  • Pubblicazione.

Pertanto prima si devono scegliere i contenuti poi si passa all’aspetto grafico, in seguito al monitoraggio dei vari strumenti e infine alla pubblicazione.

Ma la novità è che una volta realizzata, questa potrà essere diffusa e venduta in App Store in modalità gratuita.

3. Como DiY

Un altro software che si può prendere in considerazione per realizzare app senza conoscere il linguaggio di programmazione è Como DiY. Crea l’app nell’arco di pochi secondi e anche qui per poter perseguire l’obiettivo desiderato i passaggi da intraprendere sono davvero pochi e facilmente intuibili.

Tante le funzionalità che sono messe a disposizione del cliente: sfondi, stili, temi da personalizzare, insomma chi più ne ha, più ne metta. In aggiunta per chi è titolare di un’azienda, sono presenti all’interno dello stesso una serie di strumenti per incrementare il fatturato aziendale come le carte fedeltà, coupon e quant’altro.

Questa è un’applicazione davvero completa sotto tutti i punti di vista. Una volta realizzata è possibile integrarla sull’App Store oppure su Google Play per Android, il tutto in pochi click.

E’ assolutamente da provare!

4. Tilde App

Qui parliamo di un servizio professionale che mette in campo molteplici funzioni e strumenti utili per realizzare il proprio prodotto in maniera competitiva e completa. Creare e poi in un secondo tempo realizzare un’app professionale, utilizzabile anche da tablet Androidoccorre veramente poco tempo perché gli strumenti sono molteplici e tutti di facile esecuzione. Anche se non si posseggono delle conoscenze di programmazione poco importa, il risultato finale sarà veramente soddisfacente.

Però c’è da sottolineare che per poter usufruire del suddetto servizio, il costo è di 199€ + Iva per un anno e per poterla pubblicare nei sistemi Android e iOs bisogna dapprima eseguire due procedure ovvero: l’accettazione dell’app stessa e in un secondo momento un’attenta super visione per fare in modo che si tratti di un’applicazione con funzionalità di tutto rispetto.

5. AppMakr

Sottolineiamo che dal punto di vista grafico il servizio non è particolarmente soddisfacente, ma nulla da dire invece per quel che riguarda il layout. Si rivela ben strutturato e organizzato. Infatti fin da subito si possono tranquillamente intravedere gli strumenti a disposizione per realizzare la propria app, ma le feature più interessanti saranno ben visibili dopo averla sviluppata.

Per consentire di ultimare gli ultimi dettagli, una funzione molto utile è “Share” che permette in pratica, di visualizzare una sorta di anteprima prima di procedere alla pubblicazione cosicchè si avrà modo di rettificare ciò che non piace.

Ci sono altre funzioni presenti come ad esempio, “Conversation” e “Monetize”. Quest’ultima funzionalità da come si intuisce dal nome stesso, permette di gestire l’app dal punto di vista economico, mentre la funzionalità “Conversation” consente agli sviluppatori di conoscere ciò che gli utenti pensano ed eventualmente migliorarsi sempre di più.

Per chi invece vuole ottenere risultati professionali, tangibili e credibili in poco tempo, sul web sono presenti diverse aziende specializzate nel settore.

Naturalmente occorre scegliere quella che soddisfa maggiormente le proprie esigenze in termini di risultati e naturalmente anche dal punto di vista economico.

Potrebbe interessarti leggere

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.