Come fare un backup di un dispositivo android

A volte per il proprio telefono potrebbe essere necessario effettuare un backup. Fare backup di un dispositivo android potrebbe essere un’operazione che può spaventare alcuni, specialmente coloro che non sono tanto pratici con l’utilizzo di dispositivi tecnologici e simili. Tuttavia, esiste una procedura da seguire e risulta essere anche molto semplice. Ecco dunque tutto ciò che occorre sapere in merito a come fare un backup di un dispositivo android.

Cosa significa fare un backup di un dispositivo android?

In primo luogo, occorre comprendere cosa significa fare un backup. Come già accennato in precedenza, coloro che non hanno molta praticità con sistemi tecnologici ed affini potrebbero non aver mai sentito questo termine. Il backup è un’azione preventiva di sicurezza che dovrebbe essere effettuata periodicamente con cadenza precisa. Si tratta di trasferire tutti i dati dal proprio telefono ad un archivio sicuro e protetto, magari slegato da un vero e proprio dispositivo, come un hard disk.

Perché è importante fare un backup di un dispositivo android?

Fare un backup del sistema android risulta essere un’operazione di estrema importanza. Android è un sistema operativo aperto e come ogni altro sistema di questo genere potrebbe subire attacchi hacker oppure contrarre virus. Un telefono infettato potrebbe portare numerosi problemi e si potrebbero subire frodi o addirittura furti di dati personali come credenziali private.

A quel punto sarebbe saggio effettuare un ripristino totale del sistema android. Con un backup pronto e sicuro, i dati che verrebbero cancellati dal sistema non verrebbero persi, ma salvati ed installati in seguito sul telefono android ora libero da virus e malware. Come si è capito dunque, è importantissimo capire come fare backup android ed eseguire tale azione.

La procedura da seguire

Come detto in precedenza, fare un backup android di un dispositivo android è molto semplice. Tale operazione può essere compiuta in diversi modi. Ecco quali sono i migliori:

– Attraverso Google

Chi possiede un account Google è avvantaggiato sotto questo punto di vista. Il sistema Google permette di effettuare un backup dei dati in modo semplice e soprattutto automatico. Tutto ciò che occorre fare per far sì che i dati vengano salvati in backup è assicurarsi che il proprio smartphone abbia sincronizzazione attiva.

Si può verificare ciò nell’apposita sezione che si trova nelle impostazioni del telefono android, cliccando poi nella sezione account. Se i simboli con le due freccette sono verdi sull’account Google, allora vorrà dire che il backup automatico Google sta già funzionando. Si ricorda comunque, che bisognerà concedere l’autorizzazione a Google per poter effettuare il backup di dati personali.

I dati salvati in backup verranno poi conservati online attraverso strumenti come Google Foto. Tuttavia, si ricorda che Google consente di salvare solo alcune tipologie di dati come ad esempio foto e video.

– Applicazioni di Backup

Ci sono poi determinate applicazioni di backup che permettono di effettuare un salvataggio completo dei dati android. Spesso però, queste applicazioni necessitano dei permessi di root, dunque occorre dare loro completo accesso a tutte le impostazioni del telefono. Queste applicazioni permettono di conservare i dati in maniera totale.

In questo caso vengono conservati dati relativi anche alle applicazioni, foto, video, registrazioni ma soprattutto dati inerenti alla propria rubrica come numeri di telefono ed il registro sms.

Tuttavia, si consiglia di affidarsi ad applicazioni di prima scelta che siano state verificati da centinaia di utenti come sicure ed affidabili.

Come detto in precedenza, queste applicazioni richiedono accesso totale al telefono android e se non sono sicure potrebbero creare falle nel sistema, con conseguente perdita di dati e compromissione nel telefono. Alcune delle applicazioni per android più sicure in circolazione al momento risultano essere Titanium backup ed Easy Backup.

– Effettuare backup android su PC

L’ultima alternativa sta nell’effettuare il backup del sistema android su PC. Questo metodo secondo molti sarebbe anche il più sicuro, dal momento che permetterebbe di avere i dati al sicuro su un dispositivo facilmente accessibile.

Inoltre, diversi scelgono di effettuare il backup su computer, trasferendolo poi in seguito su un dispositivo di archiviazione mobile come una scheda SD o una chiavetta USB. Il backup del sistema android su PC si può effettuare in diversi modi.

Molti scelgono di farlo in modo manuale, collegando con cavo USB lo smartphone al computer e trasferendo i file più importanti su quest’ultimo. In alternativa, alcuni, per riuscire ad effettuare un backup completo e sicuro si affidano a software e programmi.

Per chi possiede dispositivi Samsung ad esempio, è utile utilizzare il programma Samsung Smart Switch, che permette di trasferire velocemente i file necessari al backup. Coloro che invece hanno un prodotto Huawei possono trovare utile utilizzare il programma HiSuite che possiede la stessa metodologia di funzionamento del software Samsung.

Categorie Android