Guida ai migliori collari Gps per cani e gatti

Ormai quasi tutti abbiamo in casa un cane o un gatto, loro amano noi, e noi allo stesso modo amiamo loro. Tuttavia a volte può accadere che per un motivo o per un altro uscendo di casa non fanno più ritorno. Il dolore che provano i loro padroni è grande.

collari gps per cani e gattiSecondo una recente statistica è stato appurato che ogni anno sono all’incirca 500.000 tra gatti e cani che vengono rubati o che si perdono.

E allora perché non far indossare al proprio amico a quattro zampe un collare con GPS? Sono davvero molto utili?

collari GPS per cani e gatti rappresentano un’ottima soluzione in termini di sicurezza. In pratica, si tratta di semplici collari che attraverso il segnale, permettono di localizzare in modo preciso i nostri amici a quattro zampe.

Se il cane o il gatto hanno la tendenza a scappare di casa, allora questo accessorio può fare al proprio caso. Sono molto utilizzati per i cani da caccia che talvolta si perdono mentre ricorrono una preda, o per i cani da lavoro o per quelli molto nervosi che hanno la tendenza a fuggire di casa.

Ecco i migliori 4 collari Gps per cani e gatti

Ma come funziona un collare GPS?

Generalmente al collare viene applicato un piccolo dispositivo dotato di GPS, caratterizzato da una piccola batteria all’interno. Per poter localizzare il cane o il gatto al punto esatto occorre scaricare un’app e installarla sul nostro smartphone.

Ma per trasmettere il segnale GPS al telefono bisogna che il localizzatore sia dotato di una scheda SIM. Alcuni di questi collari GPS inviano un segnale di allarme quando il proprio pet si allontana dall’area prestabilita.

Dunque, quali sono i migliori collari con GPS per cani gatti? Quali sono le caratteristiche che devono possedere in maniera tale da fare un acquisto sicuro e ben ponderato? Facciamo un po’ di chiarezza al riguardo.

Migliori collari GPS per cani e gatti: caratteristiche

Tantissimi sono i collari GPS presenti sul mercato e scegliere quello che fa al proprio caso non è per nulla semplice. Ma ecco qui di seguito alcuni accorgimenti da tenere in considerazione:

Materiali

Quali materiali è bene prediligere? Per una maggiore tollerabilità e rispetto del pelo, sia per cani che per gatti è sempre meglio preferire il tessuto o il nylon rispetto al cuoio. Risultano più morbidi e sono più comodi da indossare in quanto permettono una maggiore libertà di movimento.

Impermeabile

Non si può non tenere conto di questa caratteristica. Ebbene si.. Il collare deve sempre funzionare anche in caso di pioggia o di intemperia.

Spessore

Lo spessore è da scegliersi in base alla taglia dell’animale. Esso non deve essere né troppo stretto e né troppo largo. Per poter capire la misura esatta basta infilare due dita tra il collare e il collo del cane o del gatto, se ci stanno significa che è la giusta misura da prendere in considerazione.

Quali caratteristiche deve possedere il GPS?

• Per fare un acquisto ben ponderato è necessario che il dispositivo di localizzazione offra un sistema di monitoraggio in tempo reale utilizzando le reti GSM disponibili;

• Consenta di impostare una zona di sorveglianza prestabilita così se il cane la oltrepasserà, grazie all’innovazione tecnologica il proprietario verrà immediatamente avvertito tramite un SMS sullo smartphone;

• Il dispositivo deve essere resistente e impermeabile. In questo modo, anche se si dovesse bagnare in caso di pioggia, il proprietario potrà stare tranquillo perché avrà modo durante le intemperie di controllare il proprio amico a quattro zampe;

• Lunga durata della batteria: c’è da dire in questo caso, che in alcuni modelli purtroppo la durata non è tanta e sono stati diversi i clienti a lamentarsi di tale aspetto. Generalmente per un buon collare GPS il problema non sussiste;

• L’app da scaricare deve essere compatibile con i sistemi Android, iOS e su qualsiasi browser del computer o smartphone.

Da oggi in poi dunque, il proprio pet potrà essere tranquillamente monitorato grazie ai collari GPS. Non sussisterà più la paura che si possa perdere, ma è importante però controllare di tanto in tanto lo stato della batteria. A seconda dei modelli infatti sussiste la possibilità che le pile occorre cambiarle dopo 5 giorni, mentre per i modelli migliori la durata va oltre i 15 giorni. Quindi su questo aspetto bisogna porre un occhio di riguardo per salvaguardare la sicurezza del peloso.

Potrebbe interessarti leggere

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.