Panasonic Lumix DMC-FZ72: Recensione e opinioni

La fotocamera Panasonic Lumix DMC-FZ72 arricchisce il catalogo dell’azienda Panasonic, già da diverso tempo impegnata nella progettazione e nella realizzazione di dispositivi di alta tecnologia in grado di battere, sotto tutti i punti di vista gli standard offerti dalla variegata concorrenza. Dalle caratteristiche tecniche superlative, l’inedita fotocamera è stata in grado di colpire anche i meno appassionati, riuscendo a stabilire nuovi record sul fronte delle vendite relative soprattutto agli ultimi mesi.

La casa madre nipponica, in fase di realizzazione del device, ha impiegato buona parte delle tecniche di progettazione maturate in collaborazione con un’ampia gamma di ingegneri specializzati nella produzione di dispositivi di altissima tecnologia. [ Controlla la disponibilità su Amazon ]

Panasonic Lumix DMC-FZ72 Recensione

Panasonic Lumix DMC-FZ72: Recensione

Design e ergonomia

La nuovissima Panasonic Lumix DMC-FZ72 si è subito ben inserita all’interno dei cataloghi commerciali ed è ormai considerata dagli appassionati del settore una vera e propria top di gamma. Il design del dispositivo è sicuramente innovativo e dona all’apparecchiatura un mirabile tocco di eleganza e naturalità. E’ perfetta se si considera il materiale di fabbricazione, leggero, compatto e assolutamente ergonomico, considerato il peso totale della fotocamera che si avvicina appena ai cinquecentosessanta grammi, esclusa batteria ricaricabile e scheda di memoria SD.

Le dimensioni contenute sono la vera e propria novità della fotocamera più innovativa del momento. I 130,2 x 97 x 118,2 millimetri sono sufficienti per donare alla fotocamera la giusta misura ed una discreta maneggevolezza. Per quanto riguarda la parte tecnica è da sottolineare l’impegno della produzione che si è attentamente prodigata nella disposizione di una pulsantiera robusta, ergonomica e semplice da adoperare.

Il menù di navigazione è, sotto certi aspetti, strategico, dal momento in cui è possibile raggiungere ogni funzione in pochissimi e semplicissimi passaggi. I tasti che si susseguono nel menù-funzione sono disposti sufficientemente distanti l’uno dall’altro, così da consentire al possessore una buona impugnatura dell’oggetto ed un’esperienza di utilizzo particolare ed ottimale sotto tutti i punti di vista. Il box contenente il flash per la realizzazione di immagini perfette è inserito in una sorta di sportellino estraibile dall’alto e posto in posizione perpendicolare rispetto all’obbiettivo principale della fotocamera, reso ancora più perfetto e funzionale rispetto ai digital-device presentati dall’azienda precedentemente.

Prestazioni

All’interno della fotocamera è equipaggiata una lente ottica capace di rendere ottimale la resa delle fotografie scattate; la registrazione dei video eccelle formidabilmente in qualità: il full hd (1920×1080 pixel) è assicurato grazie ad una serie di componenti hardware che la casa madre ha ben pensato di applicare ai dispositivi di nuova generazione con l’intento di migliorare decisamente i parametri di qualità dei prodotti in commercio. Straordinaria risulta anche la qualità audio dei video in riproduzione, grazie ad un microfono polifunzionale Wind Shield Zoom prettamente ideato per ridurre il frastuono dei rumori esterni.

Ma il vero punto di forza della macchina fotografica digitale è rappresentato dalla presenza di uno stabilizzatore ottico sicuro ed efficace che consente lo scatto di foto perfette in modalità automatica, da uno zoom (60x) in grado di immortalare immagini diverse a seconda della lontananza e della vicinanza della scena da immortalare e, infine, da un obbiettivo grandangolare da circa venti millimetri. Le modalità da poter impostare in fase di registrazione sono assai diverse e variano a seconda dell’esigenza da soddisfare nel momento dello scatto di una fotografia. E’ presente la modalità automatica, la modalità panorama, la modalità scena, la modalità ritratto, la modalità notturna etc. Nel caso in cui le immagini non dovessero risultare perfette dopo lo scatto esiste infine la possibilità, grazie ad un software preinstallato, di ridurre il rumore, ottimizzare il colore e rendere sensibilmente migliore la qualità delle medesime.

Autonomia

Anche se, come più volte ribadito dagli esperti, l’autonomia generale di questo tipo di device può migliorare nel tempo, la capacità di durata della batteria della nuova fotocamera Panasonic è da considerarsi ottima. Alla luce dei più recenti utilizzi del dispositivo da parte degli utenti che hanno preferito possederla, sarebbero stati stimati circa ottanta minuti di registrazione video in completa autonomia. La batteria è, come di consueto, costituita da ioni di litio, è ricaricabile ed equipaggiata per un ciclo di ricarica di 895 mAh.

Conclusioni

L’inedito gioiellino Panasonic mostra i suoi innumerevoli pregi, accompagnati tuttavia da alcune pecche che possono essere bypassate tranquillamente, considerati i parametri di alta qualità dei quali la fotocamera risponde prontamente. Lo straordinario mirino integrato, un fantastico display lcd da circa tre pollici, una formidabile gamma di materiali di fabbricazione robusti e allo stesso tempo perfetti per una fotocamera d’alto pregio, fanno della fotocamera digitale una grande eccellenza dell’hi-tech di tutti i tempi.

E’ un device dedicato ai veri appassionati della fotografia e, in quanto tale, lungi dall’essere un’apparecchiatura adatta a chi si accontenta di poco. La Panasonic Lumix DMC-FZ72 mostra un potenziale tecnico impressionante ed è adatta ad un’utenza selezionata. Nel caso in cui si abbiano esigenze più precise e particolari l’utente può tranquillamente prendere in considerazione l’idea di possederla, valutandone seriamente ogni ipotesi di acquisto.

Acquistala al miglior prezzo su Amazon