Miglior Smartphone Xiaomi: Quale modello comprare?

Qual’è il Miglior Smartphone Xiaomi da comprare? Nel panorama degli smartphone sta per debuttare anche in Italia la novità che ha fatto innamorare l’Europa. Tra Apple e Samsung, infatti, sta per arrivare, dopo Huawei, un nuovo terzo, quarto incomodo, ancora una volta cinese: Xiaomi. La società cinese, infatti, è pronta a sbarcare in Italia.

migliori smartphone Xiaomi

Qual’è il Miglior Smartphone Xiaomi da comprare?

Ecco i modelli più venduti

Tutto pronto per il debutto

E’ tutto pronto per il debutto del nuovo marchio di smartphone sul mercato italiano. Il portale è completato e on line, l’accordo con Tre Italia è stato siglato, il punto vendita è ai ritocchi finali. Manca davvero pochissimo e presto anche i consumatori italiani potranno conoscere le opportunità offerte da questo nuovo prodotto che è già riuscito a conquistare altri Paesi europei, piazzandosi saldamente al quarto posto della classifica degli smartphone più venduti in Europa nel primo trimestre dell’anno.

Chi è Xiaomi

Xiaomi è nata nel 2010, in Cina. Nei primi tre mesi del 2018 è riuscita a conquistare una ampia fetta di mercato, tanto che la sua percentuale di market share nel confronto anno su anno è senza eguali: passando dal 4,3 per cento a oltre l’8 per cento. L’arrivo in Italia è davvero una formalità. In realtà esiste già un’ampia fetta di utenza che beneficia di questo prodotto, avendolo acquistato su piattaforme per il commercio on line, come Amazon, o attraverso specifici store ecommerce o, ancora, attraverso il market place non ufficiale.

Prima il sito e poi lo store

Ma la casa costruttrice ha scelto di metterci la faccia  e di arrivare sul mercato italiano in grande stile. Da fine aprile, infatti, è possibile navigare nel sito della compagnia rigorosamente dedicato al mercato italiano e alla messa on line del portale è presto seguito l’annuncio dell’apertura di uno store dedicato a Milano, verso la fine di maggio. Una scelta dettata dalla volontà di presentarsi, anche attraverso la fisicità, alla nuova clientela, dando loro la possibilità di confrontarsi con questo nuovo prodotto. Non solo, è anche pronta la mappa dettagliata, regione per regione, città per città, dei centri di assistenza per chi utilizza questi smartphone. Tutte le informazioni tecniche relative ai prodotti più richiesti e noti del mercato sono disponibili, gratuitamente, sul portale https://puntocellulare.it/, una pratica guida per saperne di più su marche e modelli.

I punti assistenza

Sul fronte dei punti assistenza, Xiaomi ha deciso di investire davvero tanto. In Italia ne sono più di 30021 dei quali solo in Lombardia. Inoltre, l’azienda cinese ha già provveduto a firmare un accordo di distribuzione con CK Hutchison (società che detiene il 50 per cento della Telco) finalizzato a portare i device nei negozi italiani Tre. Un accordo che, però, guarda oltre confine e interessa anche i negozi Tre di Austra, Svezia e Danimarca.

Le ragioni dell’accordo

Perché questa scelta? Per puntare sull’attenzione al retail e dimostrare che la selezione delle partnership da parte della casa cinese è davvero accurata. Questa, infatti, segue un altro accordo precedente ed esclusivo: quello per i Google Pixel 2 XL. Grazie all’ultimo accordo, Xiaomi si apre alla possibilità di poter contare sul più di 17 mila esercizi retail a livello mondiale.

Potrebbe interessarti leggere

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.