Come spiare un iPhone

Non molto tempo fa era quasi impossibile monitorare gli utenti di iPhone con un’applicazione spia.

Come spiare un iPhoneI programmi di spionaggio mobile sono stati creati per colpire gli utenti di smartphone AndroidBlackberry .

Oggi, un software spia non è considerato buono a meno che non possa spiare i dispositivi iOS, che si tratti di iPhone, iPod Touch o iPad.

In realtà, ci sono molti modi che si possono usare per spiare un iPhone ma ne esistono tre in particolare che sono ritenuti i migliori per monitorare i dispositivi iOS:

1. Spiare un iPhone gratuitamente con ID Apple

2. Software mSpy

3. stick di ripristino per iPhone

Discutiamone ora le caratteristiche, l’installazione e come ciascuno di questi tre modi può essere usato per monitorare o spiare gli iPhone.

Come spiare un iPhone: ID Apple, mSpy e iPhone Recovery Stick

Prima di entrare del dettaglio dei diversi programmi è bene precisare che esistono 2 modalità principali per monitorare i dispositivi Apple: iPhone, iPad e iPod.

La prima consiste nell’utilizzare il software Spy nel modo corretto ossia installandolo fisicamente sul dispositivo di destinazione da monitorare e per farlo dovrai effettuare il jailbreak del dispositivo Apple. In termini semplici, Apple come azienda, ha progettato il proprio sistema operativo in modo tale che è molto difficile installare un software spia su un iPhone senza che sia jailbroken.

La seconda modalità per spiare un iPhone, invece, consiste nell’utilizzare prodotti che non sono software in quanto tali.

Questo è un metodo abbastanza recente e disponibile solo da un paio di provider al momento.

Nessun software è installato sul dispositivo di destinazione e quindi non è necessario il jailbreak.

Funzionano intercettando i backup inviati utilizzando il servizio di backup iCloud gratuito di Apple.

Per funzionare è necessario disporre degli ID Apple e della password degli utenti e i backup devono essere configurati per essere eseguiti su iCloud. Questo metodo offre report limitati rispetto ai programmi software completi, ma ti permette effettivamente di spiare un iPhone senza Jailbreaking.

Analizziamo ora le tre opzioni prese in esame: ID Apple, mSpy e iPhone Recovery Stick.

1. ID Apple

Come accennato in precedenza, è possibile spiare un iPhone senza prima intraprendere il processo di jailbreak. Questo può essere fatto usando i dati di iCloud che devono essere caricati dall’iPhone monitorato.

Ci sono momenti in cui il backup di iCloud sull’iPhone da monitorare non è attivato.

In questo caso, è necessario accedere fisicamente all’iPhone: dovrai andare alle Impostazioni del dispositivo iOS che deve essere spiato, quindi accedere a iCloud, usando l’ID Apple e la password. Potrebbe essere necessario accedere alla sincronizzazione di due dispositivi, accetta e dopo averlo fatto puoi procedere alla selezione di ciò che devi monitorare.

L’ID Apple ti offre l’opzione di sincronizzare email, messaggi, posizioni, foto, contatti e altro.

Ad esempio, se vuoi spiare i messaggi, devi andare alle impostazioni-messaggi, quindi abilitare iMessage, ti verrà chiesto di inserire la password e l’ID Apple del dispositivo di destinazione.

Una volta che li avrai inseriti potrai procedere all’accesso.

Da qui, sei pronto a spiare ciò che hai selezionato, che si tratti di messaggi, posizione, foto o e-mail.

Questo processo di spionaggio iCloud non ha bisogno di jailbreak, per questo motivo è uno dei più facili e popolari. Ti consentirà di guardare le attività iOS del tuo coniuge o l’ iPhone del tuo bambino in modo invisibile e a loro insaputa.

Oltre a ciò, la funzionalità di sincronizzazione del dispositivo è di per sé un vantaggio, in quanto è possibile trasferire tutte le informazioni desiderate, comprese le app.

2. Software mSpy

MSpy è in realtà uno dei migliori software di monitoraggio o spionaggio che può essere utilizzato su dispositivi iOS per tenere traccia delle attività.

Con questo tipo di software installato, puoi essere in grado di accedere a informazioni come le coordinate GPS, messaggi di testo SMS, WhatsApp, Facebook Messenger e molto altro.

Il principio di funzionamento di questo software di spionaggio è proprio come ogni altro software di spionaggio, in quanto accoglie informazioni dal dispositivo iOS e quindi trasmette le stesse informazioni al pannello di controllo designato, che è un account creato dopo aver acquistato il software. Una volta che le informazioni vengono canalizzate sul pannello di controllo, possono essere visualizzate da qualsiasi browser.

Per utilizzare correttamente il software MS, la prima cosa che devi fare è verificare la compatibilità del dispositivo io S da spiare. Una volta verificato questo, non verrà eseguito il software su si esso, di cui si riceverà il login e la password, insieme alle-mail del pannello di controllo personale. L’email conterrà le procedure di installazione passo dopo passo, questa verrà eseguita sul tuo dispositivo.

Il monitoraggio dell’appellazione in questo caso è possibile anche senza un breakfast e necessita di un accesso fisico al dispositivo monitorato.

Il software mSpy non può essere visto sul dispositivo spiato in quanto verrà eseguito in modalità background. Sebbene un’icona possa apparire sul dispositivo di destinazione, non ha alcuna impostazione che può mostrare la sua funzionalità.

3. Iphone Recovery Stick

La terza modalità più popolare per spiare un Iphone è iphone Recovery Stick.

Questo consente di accedere ai contatti eliminati, alla cronologia internet, ai registri delle chiamate, alle immagini e ai messaggi di testo dall’allusione di destinazione migliorando la sicurezza dell’utente target.

Come funziona?

In realtà, è un processo facile. Quello che si deve fare è connettere l’iPhone a una porta USB, su un computer che ha Windows come sistema operativo. Utilizzando lo stesso computer, è poi necessario collegare la Recovery Stick in un’altra porta USB.

Ci vorranno circa 10-15 minuti per il completamento del programma con il processo di recupero. Tuttavia, il tempo di ripristino dipenderà dalla quantità di dati da recuperare.

Se la ricerca è diretta a un nome o indirizzo specifico, la barra di ripristino ha la possibilità di cercare determinati elementi.

L’efficacia dell’intero processo dipende dallo spazio di archiviazione disponibile sul dispositivo di destinazione e dalla quantità di nuove informazioni che sono state scritte su di esso.

È l’unica alternativa per recuperare i dati cancellati, che includono video, foto o messaggi di testo che ti servivano per accedervi.

Collegando lo stick di ripristino alla porta USB del computer ed eseguendo il programma, verrà scansionato l’intero iphone da spiare. La buona notizia è che vi sarà mai la prova che il dispositivo è stato scansionato.

L’iphone impiegherà circa 10 minuti per acquisire completamente la scansione, a seconda della capacità di archiviazione del telefono.

Se il device di destinazione possiede una password, è necessario prima accedervi. Oltre a questo, il tuo PC o computer dovrà necessariamente funzionare su Windows 10, 7, 8 o Vista.

Se ti interessa approfondire l’argomento, scoprire le migliori app per spiare un iphone o altri device puoi consultare questo interessante articolo su come spiare un cellulare, troverai una vera e propria guida per monitorare chi ti sta affianco senza essere scoperto.

Potrebbe interessarti leggere

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.