Quale stampante laser comprare nel 2018?

Quale stampante laser comprare? Il mercato delle stampanti è uno dei più competitivi dello scenario tecnologico e diversi sono i marchi che si contendono il primato, proponendo soluzioni sempre più nuove e all’avanguardia per soddisfare le esigenze del pubblico. Nelle ultime settimane, tra le compagnie più attive si segnalano Samsung e Brother, che strizzano in particolare l’occhio alle piccole e medie imprese.

quale stampante laser comprare

Quale stampante laser comprare? Ecco quale scegliere !

La Samsung continua la produzione

La compagnia coreana, che ha ceduto la divisione stampanti alla HP nel corso degli ultimi anni, continua comunque a produrre modelli efficaci e performanti, in modo particolare nella gamma di stampanti laser Samsung SCX, che si compone di vari modelli multifunzione, adatti in modo particolare “a chi ha bisogno di un dispositivo versatile e affidabile che può essere utilizzato in un’ampia varietà di applicazioni con buoni risultati”, secondo quanto sintetizzato dagli esperti di www.stampante.com.

La strategia di Brother

Sta invece lavorando nella “comunicazione” la Brother, che di recente ha avviato una campagna per promuovere una nuova visione della tecnologia di stampa laser, invitando le imprese a considerarle un alleato strategico per trasformare l’insoddisfazione in produttività. L’azienda giapponese ha stilato un vero e proprio vademecum di sei motivi per cui le aziende dovrebbero scegliere le stampanti laser per la propria attività ed evitare la frustrazione che deriva da errori e perdite di tempo.

Meno problemi per le imprese

Nella realtà quotidiana degli utenti di questi dispositivi ci sono spesso motivi di arrabbiatura: l’esaurimento improvviso di toner e cartucce, la stampante che si “mangia” le pagine, spie che lampeggiano sul display senza apparente motivo, la continua richiesta di aggiungere carta sono solo alcuni dei problemi diffusi che si incontrano, soprattutto quando si utilizzano macchine di vecchia generazione. Ecco che la tecnologia e il progresso possono rappresentare un punto di svolta che, tradotto in termini aziendali, significa miglioramento della produttività.

Risposta a tutte le esigenze

I prodotti laser attualmente disponibili rappresentano innanzitutto il punto di equilibrio tra le varie richieste degli acquirenti, ovvero giusto prezzo, qualità, efficienza e durata; le caratteristiche delle stampanti di ultima generazione consentono infatti di avere a disposizione macchine ad alta velocità di stampa e in grado di gestire elevati volumi di pagine, diventando risorse aziendali altamente produttive.

Affidabilità e precisione

Allo stesso tempo, oggi sono nettamente semplificate le procedure di configurazione dei dispositivi, così come è ridotto l’ingombro di cavi e prese; ovviamente, poi, le stampanti sono in grado di collegarsi e connettersi alla rete facilmente, aggiungendo altre funzioni utili che ottimizzano il lavoro. Il miglioramento dell’affidabilità di questi apparecchi e l’innovazione tecnologica apportata a tutte le parti di ricambio ha consentito poi di ridurre in maniera sensibile gli interventi di manutenzione, così da limitare i tempi di inattività che prima provocano problemi e preoccupazioni.

Costi ridotti

Gli ultimi tre fattori che dovrebbero spingere soprattutto le Pmi a dotarsi di stampanti laser moderne sono le funzionalità smart presenti nei dispositivi più recenti e, tornando a elementi più specificamente aziendali, la possibilità di avere benefici sul versante di aumento della produttività e riduzione dei costi di gestione per le macchine. In particolare, per quanto riguarda il primo aspetto bisogna ricordare che la maggiore integrazione tra le risorse e i processi aziendali garantita dagli strumenti tecnologici ha effetti positivi per le attività dell’impresa, mentre la concorrenza sul mercato si traduce in contrazione dei prezzi di acquisto, che rende dunque vantaggiosa la scelta di un prodotto di questo tipo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.