navigazione Categoria

Miglior fotocamera: guida all'acquisto

Vuoi scoprire le migliori fotocamere del 2018? Continua la lettura e non resterai deluso. Troverai le migliori fotocamere per qualità prezzo suddivise per categorie: compatte, bridge, reflex e mirrorless.

Miglior fotocamera: guida all'acquisto

Il passaggio al digitale ha avuto l’effetto di rendere la fotografia davvero alla portata di tutti, abbattendo i costi legati all’acquisto ed allo sviluppo della pellicola e semplificando enormemente le operazioni di scatto.
Nel corso degli anni, inoltre, le varie case produttrici hanno costantemente migliorato i propri prodotti, e le fotocamere digitali presenti oggi sul mercato presentano caratteristiche avanzatissime.

I modelli più recenti possono vantare una risoluzione molto elevata (nell’ordine delle decine di Megapixel) che permette di eseguire stampe in grande formato o ritagli piuttosto spinti; sensori digitali sempre più potenti consentono di scattare foto nitide anche in ambienti scarsamente illuminati e la messa a fuoco automatica è ormai un’operazione rapida e precisa.

Le attuali fotocamere digitali integrano inoltre alcuni optional tecnologici molto interessanti: il modulo Wifi consente ad esempio di inviare istantaneamente gli scatti ad altri dispositivi o di comandare la fotocamera a distanza, mentre il GPS permette di registrare, fra i dati EXIF, le coordinate geografiche del luogo in cui è stato eseguito lo scatto. Quasi tutte le fotocamere oggi in commercio, consentono inoltre di riprendere filmati in alta definizione.

Le fotocamere digitali si dividono in quattro diverse categorie: compatte, bridge, reflex e mirrorless; ognuna di queste tipologie presenta caratteristiche differenti e risponde a diverse esigenze.

Fotocamere compatte

Le fotocamere digitali compatte costituiscono la categoria di macchine fotografiche più economiche, nonché quella attualmente più diffusa fra i principianti. Queste fotocamere presentano dimensioni molto ridotte ed un peso contenuto, così da poter essere trasportate facilmente in qualsiasi circostanza.

Altra importante caratteristica delle fotocamere compatte è la semplicità di utilizzo: questi prodotti sono pensati per funzionare in maniera del tutto automatica, lasciando all’utente solo il compito di comporre l’inquadratura e premere il pulsante di scatto. Anche se la qualità di immagine che può raggiungere una fotocamera compatta è sensibilmente inferiore rispetto a quanto offerto da una reflex, risulta sicuramente sufficiente per un utilizzo amatoriale.

Reflex

Le reflex sono la categoria di fotocamere maggiormente utilizzata dagli appassionati più esperti e dai professionisti. Rispetto alle compatte, le reflex si presentano più voluminose e più pesanti, e sono associate ad un obiettivo compatibile che può essere cambiato in base al tipo di scatto che si vuole realizzare. Le fotocamere reflex sono molto più versatili delle compatte e permettono al fotografo di conferire un effetto creativo ai propri scatti.

Se, utilizzando una fotocamera compatta, l’utente si limita ad inquadrare la scena e scattare, con una reflex è possibile controllare la profondità di campo, gestire la luminosità, effettuare lunghe esposizioni o regolare il bilanciamento del bianco. Le reflex possono ricadere all’interno di diverse fasce di prezzo: si va dai modelli amatoriali (il cui costo parte da 500€ circa) fino alle macchine prettamente professionali (che possono superare i 6000€).

Bridge

Le fotocamere ‘bridge’ rappresentano una via di mezzo fra compatte e reflex: esteticamente si presentano simili alle reflex ma hanno dimensioni ridotte ed un peso inferiore. La qualità di immagine che è possibile ottenere non è molto diversa da quella di una compatta, ma è solitamente possibile impostare a proprio piacimento molti parametri di scatto (come tempo di posa ed apertura del diaframma). L’obiettivo è fisso, come quello delle compatte, ma più voluminoso e di norma più potente.

Mirrorless

Le mirrorless, infine, sono fotocamere che presentano dimensioni piuttosto ridotte (solitamente poco superiori a quelle delle compatte) ma con caratteristiche molto avanzate. Così come le reflex, le mirrorless consentono al fotografo di regolare tutti i parametri di scatto ed ottenere quindi l’effetto artistico desiderato. Anche le fotocamere mirrorless sono macchine ad obiettivo intercambiabile: a seconda dello scatto che si vuole realizzare è possibile associare una ‘lente’ con caratteristiche adeguate. La qualità di immagine che è possibile ottenere con una mirrorless dipende dal modello specifico, ma in linea generale è simile a quella offerta dalle reflex della stessa fascia di prezzo (ed è quindi molto elevata).

Di seguito, abbiamo voluto presentare un modello di macchina fotografica per ognuna delle suddette categorie, proponendo quelle che reputiamo essere, attualmente, le migliori fotocamere digitali in commercio.